“Torna a casa Zombie”: cane creduto morto e seppellito scava verso l’uscita e torna dai suoi padroni

Commenti Memorabili

“Torna a casa Zombie”: cane creduto morto e seppellito scava verso l’uscita e torna dai suoi padroni

| 02/05/2019
“Torna a casa Zombie”: cane creduto morto e seppellito scava verso l’uscita e torna dai suoi padroni

Dik si sveglia e si trova sottoterra. Non vogliamo neppure immaginare che cosa abbia pensato la povera bestia. Resosi conto della sua situazione, comincia fare quello che i cani sanno fare meglio: scavare. Alla faccia del povero vecchietto. Grazie al fatto che la sua fossa non è poi così profonda, il cane scava e scava finché non riesce a rivedere le stelle. Stremato – ma vivissimo – cerca di tornare a casa.

Altro che Lassie! Dik ha sfidato le orde infernali per tornare dalle sue padroncine (disattente). Si avvicina ai bordi della strada dove si lascia cadere a terra, privo di forze. La sua impresa titanica però viene premiata. Un automobilista di passaggio vede il cane, lo raccoglie e lo porta in un vicino rifugio per animali smarriti o abbandonati. Il rifugio si chiama Otkroi Svoe Serdtse (Open Your Heart – Apri il tuo cuore).

Irina Mudrova, che gestisce il rifugio, cerca di rintracciare i proprietari del cane anziano, sporco, affamato, stanco, ma decisamente in vita che ha ritrovato. Diffonde le sue immagini su internet attraverso i social media e in breve le due sorelle proprietarie di Dik scoprono che il loro vecchio amico non era affatto defunto. Anzi, le sta aspettando a braccia spalancate… se solo avesse le braccia!

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend