Il professore giapponese che insegnava agli studenti come produrre ecstasy

Commenti Memorabili

Il professore giapponese che insegnava agli studenti come produrre ecstasy

| 28/04/2019
Il professore giapponese che insegnava agli studenti come produrre ecstasy

Il professore che aveva una certa dimestichezza con le pasticche di ecstasy ha coinvolto nel suo giro d’affari anche un docente associato che voleva imparare ben altro dal suo superiore e almeno due studenti. Queste sono le certezze che si hanno per il momento, ma non è escluso che ci possano essere nuovi colpi di scena nelle prossime settimane. Cosa faceva l’allegra combriccola?

La produzione di droga sarebbe proseguita a ritmo serrato per diverso tempo, con una impennata improvvisa tra il 2016 e il 2017. Nessuno aveva la licenza o le autorizzazioni necessarie per fare una cosa del genere. In Giappone esiste un’autorità governativa che si occupa proprio dello smantellamento della fabbricazione di droghe e non poteva non intervenire.

Non è chiaro chi abbia “cantato”, fatto sta che l’attività del professore e dei suoi seguaci era più che fiorente. L’MDMA non è stato rinvenuto, ma alcune tracce erano presenti nel laboratorio di chimica utilizzato dall’insegnante, stando almeno a quello che è trapelato nelle ultime ore. Il rettore dell’ateneo è ancora sotto shock ed è riuscito a pronunciare poche parole in merito.

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend