Artista realizza quadri delle vulve di donne incontrate su Tinder

Commenti Memorabili

Artista realizza quadri delle vulve di donne incontrate su Tinder

| 03/05/2019
Artista realizza quadri delle vulve di donne incontrate su Tinder

Identità di genere, che tematica dibattuta.

Tra disinformazione e tentativi d’inclusione, il gender è un termine che in Italia sconvolge ancora una grossa fetta d’individui. Ma non è lo stesso nel resto del mondo. In zone del globo piuttosto differenti dalla nostra, quello che viene definito “gender free” si sta espandendo a macchia d’olio.

La distinzione tra sesso e genere sembra essere stata recepita brillantemente da alcune porzioni di servizi alla persona. Bagni pubblici di scuole e di aeroporti che stanno cercando sempre più di adeguarsi ad una tematica che nell’ultimo decennio ha sempre più peso nella vita quotidiana delle varie comunità.

Anche molti genitori, secondo il sito estone Elu24, hanno deciso di vestire i propri figli senza caratterizzazione di genere maschietti/femminucce. Non tutti si sentono a proprio agio con il proprio sesso di appartenenza ed è stato probabilmente ciò ad aver innescato la scintilla nella mente dell’artista Davide di Votti.

Davide di Votti: stampe di vagine delle donne da Tinder

Fonte: Ladbible

L’artista trentaquattrenne Davide Di Votti ha infatti spiegato di voler creare una tipologia di arte che potesse scioccare le persone e allo stesso tempo, però, diffondere un messaggio positivo di impegno ed uguaglianza. Ma le vagine di chi? Ed in che modo? E soprattutto, cosa c’entra il gender free?

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend