Artista realizza quadri delle vulve di donne incontrate su Tinder

Commenti Memorabili

Artista realizza quadri delle vulve di donne incontrate su Tinder

| 03/05/2019
Artista realizza quadri delle vulve di donne incontrate su Tinder

La sua arte è qualcosa di semplice in maniera quasi spiazzante. Ve le ricordate le Antropometrie dell’artista Yves Klein? Nel 1960, in una galleria d’arte parigina, l’artista aveva messo in scena un happening a dir poco sbalorditivo. Sotto il suono di una piccola orchestra aveva fatto entrare diverse modelle nude, le quali si erano immediatamente cosparse del famoso International Klein Blue.

Vestite solo di questo colore col copyright, le ragazze si erano adagiate sulle gigantesche tele posizionate in galleria. Quel che ne scaturì fu ovviamente un lavoro che potremmo definire precursore della body art. Le tele, che fecero poi il giro del mondo, erano state dipinte da quelli che l’artista definiva “pennelli viventi”.

Il modo in cui lavora l’artista Di Votti non è poi tanto diverso. La differenza sostanziale sta nel fatto che a lui tutto il resto del corpo femminile non interessa. O quantomeno non gli interessa da un punto di vista puramente realizzativo. A lui interessa la vagina. O, meglio ancora, la vulva.

Antropometrie Yves Klein

Fonte: Performart

Non dobbiamo di certo starvi a spiegare che la vulva è la parte esterna dell’insieme vagina, comprese le grandi labbra, vero? Siamo sicuri che lo saprete già da soli. Dall’inizio della sua attività, l’artista è riuscito a creare più di un centinaio di queste particolari tele colorate, attingendo da una fonte tutta particolare: Tinder.

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend