Le clamorose rivelazioni della CIA: “Gesù era in contatto con gli alieni”

Commenti Memorabili

Le clamorose rivelazioni della CIA: “Gesù era in contatto con gli alieni”

| 29/04/2019
Le clamorose rivelazioni della CIA: “Gesù era in contatto con gli alieni”

Alcuni documenti riservati della CIA hanno messo in luce le rivelazioni di uno scrittore.

La CIA Crucis è appena cominciata: battute a parte, la Central Intelligence Agency ha deciso di svelare alcuni documenti che risalgono al lontano 1966 e che riguardano da vicino Gesù e non solo. I preziosi reperti si trovavano in un pacco rimasto abbandonato insieme ad alcuni articoli del “Time” e il loro contenuto promette di riscrivere la storia come siamo abituati a conoscerla.

Si tratta di un’indagine interna dello spionaggio americano che riguarda un libro molto strano e ambiguo dal titolo “La vera storia di Adamo ed Eva”. Le rilevazioni sono tante, anche se quelle principali hanno a che fare con il Cristo. In base a quanto si è letto finora, il figlio di Dio non era la figura profetica, bensì un semplice studente che si formò per diverso tempo in India.

L’autore del libro si chiama Chan Thomas e la CIA gli ha dato moltissimo credito. Ad esempio, viene affermato come Gesù parlasse un linguaggio che si poteva imparare soltanto sul suolo indiano, soprattutto quando preannunciava disastri e altri avvenimenti futuri. Persino le certezze relative alla Pasqua che abbiamo appena festeggiato dovrebbero essere cancellate secondo questi documenti.

Thomas ci è andato giù pesante e per il momento la Chiesa non è intervenuta per rettificare le affermazioni e i possibili nuovi scenari che si stanno delineando. Morì e fu sepolto, il terzo giorno è risuscitato secondo le Scritture. Ci hanno insegnato proprio questo in merito alla morte e alla risurrezione, ecco invece quello che sta insinuando il volume rimasto nascosto per molti anni.

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend