Ruba una tomba e prepara una zuppa con lo scheletro, 20enne nei guai

Commenti Memorabili

Ruba una tomba e prepara una zuppa con lo scheletro, 20enne nei guai

| 30/04/2019
Ruba una tomba e prepara una zuppa con lo scheletro, 20enne nei guai

Il ragazzo è stato notato da un passante che ha lanciato l’allarme: lo scheletro apparteneva a un uomo morto nel XIX secolo

Gallina vecchia fa buon brodo, ma anche un bello scheletro non scherza. Ne è più che convinto Lucas Dawe, un giovane canadese che è stato arrestato dalla polizia del proprio paese con accuse incredibili e davvero pesanti. Nonostante abbia solo 20 anni si è messo nei guai a causa di una insana passione per le tombe e soprattutto per il loro contenuto. Ecco cosa ha combinato.

I fatti, a dir poco macabri, si sono svolti nella città di Conception Bay South, per la precisione nell’Isola di Terranova. A essere sconvolti sono stati i fedeli della All Saints Church locale che mai si sarebbero aspettati uno scandalo del genere. Il 20enne è finito sotto processo per aver profanato una sepoltura e usato un mucchio d’ossa risalenti a circa un secolo fa per motivi non meglio precisati.

Il proverbio citato all’inizio non è stato adattato casualmente. Questo ragazzo ha infatti usato quello che è rimasto del povero defunto e lo ha bollito per ottenere una zuppa dal sapore chiaramente rivoltante. Non contento Dawe ha anche bevuto l’intruglio. Il suo comportamento certifica che non ha proprio un cervello sanissimo e i giudici dovranno valutarne l’infermità mentale.

Per non farsi riconoscere il giovane si è piazzato un cappotto in testa ed è stato condotto nell’aula del tribunale dallo sceriffo che lo ha ammanettato. I dettagli precisi dell’episodio controverso non sono ancora stati resi noti, stando almeno a quello che hanno rivelato i giornali del posto, fortemente interessati a quello che potrebbe diventare il caso dell’anno.

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend