Studentessa rivela: “Vivo un inferno per colpa del mio seno abbondante”

Commenti Memorabili

Studentessa rivela: “Vivo un inferno per colpa del mio seno abbondante”

| 30/04/2019
Studentessa rivela: “Vivo un inferno per colpa del mio seno abbondante”

Una studentessa svizzera di 22 anni ha deciso di raccontare il suo disagio nel possedere un seno eccessivamente prosperoso.

Una studentessa di Zurigo di 22 anni – che ha scelto di rendere note solo le iniziali del suo nome, S.R. – ha deciso di raccontare la sua storia alla redazione svizzera di 20Minuten. La ragazza, fisico snello ed una taglia di reggiseno equivalente all’italiana quinta coppa B, soffre da anni per le sue forme generose, e non può permettersi di sostenere i costi di un’operazione per ridurre il suo seno. Mentre molte ragazze ucciderebbero per avere il fisico descritto poco fa, la ventiduenne ha spiegato i disagi psicologici e fisici che ne comporta.

“I miei seni cominciarono a crescere quando avevo dieci anni. Ero piuttosto minuta, perciò sembrava eccessivo. I ragazzi mi prendevano sempre in giro”, ha affermato la ragazza. Per paura e vergogna non volle più andare in palestra. “Ancora oggi non mi piace andarci, trovo sempre qualcuno che mi fissa come se fossi un oggetto sessuale in vendita. Vorrei che qualcuno mi guardasse prima in faccia”, ha commentato.

Nonostante il fastidio degli sguardi non desiderati, gli uomini non sono il primo problema della 22enne. Questa giovane studentessa deve combattere contro il mal di schiena. La sua postura peggiora sempre di più: “in realtà sono atletica, ma il mio seno mi fa male quando mi muovo molto. È quasi impossibile trovare un reggiseno sportivo”, ha spiegato la ragazza. Inoltre, non riesce a trovare reggiseni e bikini nei negozi convenzionali. Anche sul lavoro è limitata: “nel tempo libero lavoro come cameriera per pagarmi gli studi. Trovo imbarazzante e scomodo tenere un vassoio. Per non parlare di quando devo piegarmi di fronte ai clienti.

Ha il seno abbondante e per lei è una tragedia

Fonte: 20Minuten

A causa del suo mal di schiena, la giovane si è sottoposta a sedute di fisioterapia, che non hanno aiutato molto nel lungo periodo. Inoltre, i suo seni le danno fastidio anche durante la notte, a seconda della posizione in cui sceglie di dormire. La ragazza sta pensando ad una riduzione del seno fin dall’età di 17 anni, ma un simile intervento chirurgico può costare fino a 15.000 franchi – circa 13.000 euro – un sacco di soldi per una studentessa. Per questo ha deciso di chiedere il rimborso alla sua compagnia di assicurazione sanitaria, la KPT:

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend