La moda dei tatuaggi ricamati dall’effetto tridimensionale

Commenti Memorabili

La moda dei tatuaggi ricamati dall’effetto tridimensionale

| 23/04/2019
La moda dei tatuaggi ricamati dall’effetto tridimensionale

Forse voi non lo sapete ma, come per diverse discipline più o meno complesse, anche il campo del ricamo comprende molti approcci. Davvero, domandatelo a vostra nonna! Da fili che sembrano dipinti fino al classico punto croce, chi si impegna in questo operoso hobby ha una discreta scelta nel selezionare il modo più consono di accostare i fili.

Nei tatuaggi ricamati la questione non è poi tanto ampia, ma neppure limitata ad un unico metodo. Ne coesistono infatti due che attingendo all’antica pratica con ago e filo la ripropongono sulla pelle: il punto croce e il punto raso. Il tatuaggio a punto croce è stato reso famoso dalla tatuatrice Eva Karabudak. I disegni sono formati dalla giustapposizione di piccoli segni a “X”, come vi abbiamo preannunciato anche nel precedente paragrafo, è qualcosa di davvero interessante.

Il punto raso, invece, detto anche punto pittura, nel ricamo richiama proprio la pittura su tela. Spesso i tatuaggi a punto raso assumono l’aspetto di una patch ricamata i cui “fili” sono così realistici che sembrano letteralmente spuntare dalla pelle! E voi che ne pensate? Non vi andrebbe un bel totem ricamato, dal mirabolante effetto 3D?

 

logo-img
La redazione di memonews.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su memonews.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend