L’uomo che vede soltanto ciambelle dopo un’overdose di Viagra

Commenti Memorabili

L’uomo che vede soltanto ciambelle dopo un’overdose di Viagra

| 14/04/2019
L’uomo che vede soltanto ciambelle dopo un’overdose di Viagra

Una dose eccessiva del principio attivo del medicinale ha cambiato la vita di un 50enne che ha ormai la vista ostacolata da tante ciambelle

In una delle innumerevoli puntate memorabili dei Simpson, Stephen Hawking si lascia affascinare dalla teoria di un universo a forma di ciambella del buon Homer. Questa ipotesi potrebbe essere confermata dall’uomo che voleva spassarsela con la sua compagna e che ora riesce a vedere soltanto ciambelle in ogni posto in cui si trova. Come è possibile?

La notizia è stata riportata da un giornale scientifico che si occupa di oftalmologia. Non si conoscono molti dettagli su questa persona: gli autori della ricerca hanno parlato soltanto di un individuo residente nello stato americano del Massachusetts e del suo abuso di un farmaco conosciuto da tutti. Il problema sta nel principio attivo di questo medicinale, molto meno noto.

Si sta parlando del sildenafil, componente fondamentale del Viagra. A causa dell’uso sconsiderato da parte del consumatore, la dolce delizia è diventata una visione costante, un effetto collaterale di cui finora non si era mai sentito parlare. Che cosa c’entrano le ciambelle con la disfunzione erettile? Il problema sta tutto nell’incisività del prodotto sulle funzioni dei nostri occhi.

Anzitutto bisogna specificare che il personaggio “preso di mira” dai ricercatori dovrebbe avere 50 anni o poco più e aveva con se una bottiglia di sildenafil liquido. Volendo essere ancora più precisi, questa confezione conteneva 750 millilitri di principio attivo. Forse ha pensato di sorseggiarlo come una bibita, un gesto che ha rischiato di compromettere per sempre la sua vita.

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend